GRUPPO DI STUDIO SULLE TRADIZIONI VIOLENTE
GRUPPO DI STUDIO SULLE TRADIZIONI VIOLENTE

Home | presentazione

Implicazioni psicologiche
Il senso morale del bambino
Comportamento crudele del bambino
Baby killers
Dichiarazione degli psicologi

Il circo con animali
Cos'è
I metodi d'addestramento
La parola ai circensi
Animali in catene
Le conseguenze fisiche, psicologiche e gli abusi
Gli incidenti
I finanziamenti pubblici
Le ordinanze
Divieti di attendamento in Italia
Alcuni dati a livello mondiale

Le fiere ornitologico venatorie
Cosa sono
Chi è la FIMOV
La FIMOV entra nelle scuole

Richiami vivi
Cosa sono
Divieti: Parma
Divieti: Regione Piemonte

Finanziamenti pubblici:
Contributi Regione Veneto

Delibera della Giunta
Beneficiari
Breve spiegazione

Contributi del Comune di Brescia

Veneto: norme e privilegi per la caccia
Legge Nazionale sulla caccia

Comunicati stampa
Richiami vivi dopati
Importazione illegale
Condanne per maltrattamento

Chi siamo

Contatti

CHI SIAMO

Il Gruppo di Studio sulle Tradizioni Violente è stato creato, supportato e utilizza materiale delle seguenti associazioni:

Animal Defenders International
La missione di Animal Defenders International è quella di educare, portare consapevolezza, e promuovere l’interesse dell’umanità nella causa della giustizia, e della soppressione di tutte le forme di crudeltà sugli animali; laddove possibile di alleviare la sofferenza, e di conservare e proteggere gli animali e l’ambiente. Questa associazione da circa quindici anni è attiva soprattutto nel campo della violenza su animali nei circhi e del traffico delle specie protette. Particolarmente utile è tutto il loro lavoro di infiltrazione nei circhi che, per la prima volta, ha mostrato la vera sofferenza degli animali durante i trasporti, gli addestramenti e gli spettacoli circensi. Si sono anche occupati di riabilitare e reintrodurre in ambiente naturale animali sequestrati in azioni legali, vinte grazie al materiale che i loro ispettori infiltrati erano riusciti a procurarsi.

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Caccia
L'Associazione Italiana Familiari e Vittime della Caccia persegue la finalita' di operare concretamente per il supporto alle vittime e per la prevenzione di danni futuri ad opera dell'attivita' venatoria. Il termine "vittima" e' utilizzato in senso ampio comprendendo, non solo
casi di ferimenti o morte, ma anche danni psicologici, sociali ed economici. La caccia consiste nell'uso di armi da fuoco, anche su terreni accidentati e con scarsa visibilità, da parte di persone che
seguono una tradizione irrispettosa della salute e della proprietà altrui; fonte di pericolo e causa di morte anche per coloro che vorrebbero pacificamente godere della tranquillità della campagna e della bellezza della natura."

Artimiste
Agenzia di supporto artistico nata con l'obiettivo primario di sostenere e miscelare tra loro varie forme artistiche come musica, poesia e arte sperimentale, in breve tempo ha acquisito una notevole esperienza nel campo della musicoterapia.
Lavora e supporta programmi terapeutici in collaborazione con comunità, educatori e psicologi tramite la sezione "Arte come Terapia".
Supporta economicamente progetti non-profit per associazioni di volontariato a difesa dei più deboli tramite la sezione "Arte in S.O.S"

Coordinamento degli Avvocati per la Difesa delle Vittime di Violenza Domestica
Questo coordinamento nasce con l'obiettivo di sostenere lo studio e la divulgazione del legame esistente fra i maltrattamenti nei confronti degli animali e gli abusi subiti da donne e minori nelle pareti domestiche. Collaborando con l'equipe di pedagogisti attualmente impegnata in Italia nello studio delle implicazioni psicologiche dei comportamenti violenti nei confronti di esseri umani e animali e del loro legame, il coordinamento intende approfondirne i risvolti legislativi nelle attuali giurisprudenze anglosassoni, allo scopo di promuovere anche nel nostro paese, una consapevolezza giuridica che contempli i maltrattamenti animali nelle pareti domestiche quali campanelli d'allarme di probabili abusi di donne-minori e viceversa.

GEDMEV - Genitori e Educatori per la Difesa dei Minori dall'Esposizione alla Violenza
L'Associazione GEDMEV opera in tutto il territorio nazionale per la difesa dei minori dall'esposizione alla violenza. Raccoglie e analizza le attuali esposizioni alla violenza durante l'età dello sviluppo del senso morale dei bambini, promuove studi, incontri, progetti, convegni e, in particolare, svolge opera di diffusione informativa all'interno delle scuole di ogni ordine e grado. Predispone con le autorità centrali e locali la soluzione dei problemi che hanno riflessi nel campo della difesa dei minori.

Society for Research in Child Development
La Società per la Ricerca sulla Sviluppo Infantile è un'associazione non-profit, formata da circa 5500 ricercatori, professionisti e volontari, appartenenti a più di 50 nazioni.
Scopo dell'associazione è quello di promuovere la ricerca multidisciplinare in tutti gli ambiti che riguardano lo sviluppo fisico-psicologico-morale degli esseri umani; di veicolare lo scambio di informazioni tra scienziati e specialisti di diverse discipline; di incoraggiare l'applicazione pratica dei risultati ottenuti nelle diverse ricerche.

Zona Franca
Zona Franca è una associazione senza fini di lucro, formata da un'equipe operativa costituita da pedagogisti, educatori professionali, storici e maestri d'arte che hanno deciso di unirsi per mettere se stessi e la propria professionalità nell'ambito dell'educazione a disposizione della realizzazione di una serie di obiettivi comuni quali lo studio e la divulgazione delle implicazioni psicologiche ed educative dell'interazione uomo animale, con particolare riguardo allo studio delle implicazioni psicologiche della crudeltà dei bambini e degli adolescenti nei confronti degli animali e dell’esposizione di minori alla violenza su animali. A tal proposito i nostri riferimenti teorici, si rifanno alla ricchissima letteratura scientifica psicopedagogica americana e gli studi dei profiler della “Sezione Ricerche Comportamentali” dell’FBI.
Uno degli obiettivi principali, in questo contesto è quello di portare le conoscenze scientifiche anglosassoni, al di là degli ambiti esclusivamente accademici, consentendo in chi, come noi, lavora quotidianamente con l’utenza violata, depressa, deprivata, violenta o anche solo minorile, lo sviluppo di una cultura pedagogica ed educativa che contempli la crudeltà sugli animali quale tirocinio di crudeltà verso gli uomini.

@ Contatti: info@tradizioniviolente.org
web: ganodesign