GRUPPO DI STUDIO SULLE TRADIZIONI VIOLENTE
GRUPPO DI STUDIO SULLE TRADIZIONI VIOLENTE

Home | presentazione

Implicazioni psicologiche
Il senso morale del bambino
Comportamento crudele del bambino
Baby killers
Dichiarazione degli psicologi

Il circo con animali
Cos'è
I metodi d'addestramento
La parola ai circensi
Animali in catene
Le conseguenze fisiche, psicologiche e gli abusi
Gli incidenti
I finanziamenti pubblici
Le ordinanze
Divieti di attendamento in Italia
Alcuni dati a livello mondiale

Le fiere ornitologico venatorie
Cosa sono
Chi è la FIMOV
La FIMOV entra nelle scuole

Richiami vivi
Cosa sono
Divieti: Parma
Divieti: Regione Piemonte

Finanziamenti pubblici:
Contributi Regione Veneto

Delibera della Giunta
Beneficiari
Breve spiegazione

Contributi del Comune di Brescia

Veneto: norme e privilegi per la caccia
Legge Nazionale sulla caccia

Comunicati stampa
Richiami vivi dopati
Importazione illegale
Condanne per maltrattamento

Chi siamo

Contatti

GLI INCIDENTI

Incidenti e animali pericolosi

Secondo il Decreto del Ministero dell’Ambiente del 19 aprile 1996, molti degli animali detenuti dai circhi sono considerati pericolosi per la salute e l’incolumità del pubblico. Per i privati detentori è scattato, fin dal 1 gennaio 1997, un improrogabile divieto di detenzione, ma per i circhi e pochissime altre strutture il divieto non vale.
Elefanti, felini, orsi, scimmie si sono rese responsabili negli anni di numerosi incidenti, anche mortali, soprattutto ai danni di bambini e circensi.
Dai primi mesi del 1999 altre decine di incidenti hanno riguardato le strutture circensi. Alla tabella anticipiamo quelli da allora capitati solo nelle strutture italiane, e che riguardano animali pericolosi per salute e l’incolumità del pubblico.

- Circo Orfei. Scalea (Cosenza). Due domatori aggrediti da una tigre e feriti gravemente, uno in pericolo di vita. Luglio 2006.

- Circo Niemen. Fuga dal circo attendato a Tiene (VC) di un grosso ippopotamo. Dicembre 2003. catturato dopo l’intervento dei Carabinieri.

- Circo Roney Roller. Fuga dal circo attendato a Modugno (Bari) delle tigri. Dicembre 2003

- Moira Orfei. Milano. Circense gravemente ferito da una tigre del bengala. Ottobre 2003.

- Livio Togni. Fuga dallo zoo di tre antilopi a Rio Saliceto, in Emilia Romagna. Una muore. Marzo 2003.

- Circo Orfei. Grosso cinghiale fugge dal circo a Palermo. Ripreso dopo l’intervento della Polizia. Dicembre 2002.

- Circo Magyar. Fuga dal circo attendato ad Oristano, di tre tigri. Novembre 2002.

- Circo Togni. Un canguro fugge dal circo. Milano. Settembre 2002

- Moira Orfei. Bilione (VE). Tigre ferisce gravemente al braccio un uomo avvicinatosi alle gabbie. Agosto 2002

- Moira Orfei. 27.5.02. Elenfante indiano scappa per le vie di Torino.

- Circo Florilegio di Livio Togni. 28.4.02. Un grosso Struzzo (per la Legge non è da considerarsi pericoloso) fugge durante lo spettacolo tra gli spalti del pubblico. Catturato da cinque inservienti del Circo.

- Lina Orfei. Fuga, ad Osimo, di due grossi Zebù. 2002. Ripresi dopo l’intervento di polizia, Vigili del Fuoco e Polizia Municipale.

- Circo ?. Roma 2002. Fuga di un elefante e di una scimmia. Ripresi mentre banchettavano in un mercato rionale.

- Moira Orfei. 3.12.01 inserviente operato alla gamba dopo essere stato artigliato da una tigre. Ravenna.

- Moira Orfei (quartieri invernali di San Donà di Piave), domatore ucciso da una tigre e la moglie ferita da un altro felino. Ottobre 2000

- Festival del Circo di Latina. Circense ferito da un elefante.

- Circo Embell Riva. Modena. Bambino colpito alla testa da un modulo della gabbia delle tigri, per fortuna vuota.

Fonte: “Dossier Circo” Lega Anti Vivisezione, www.infolav.org


@ Contatti: info@tradizioniviolente.org
web: ganodesign